Italian Arabic Bulgarian Chinese (Simplified) Dutch English French German Portuguese Romanian Spanish Turkish

contatti

Dati-del-Comune

News

Iscriviti

Simona Atzori a BEE-Formaggi di montagna

Dimensione caratteri

La quinta edizione di 'BEE', la prima con il titolo di Fiera Nazionale, dopo la presentazione ufficiale di Bra (CN), in occasione dell'evento internazionale 'Cheese', cala il primo asso ad un mese dall'ormai rinomato appuntamento autunnale di domenica 19 novembre 2017. L'articolata proposta villanovese, infatti, avrà anche due momenti che negli ultimi anni hanno ulteriormente alzato l'attenzione: ‘aspettando BEE’ e ‘in coda a BEE’ proporranno innumerevoli approfondimenti al tema centrale dell'enogastronomia senza dimenticare la valorizzazione dell'intero territorio e delle sue strutture.

Ed è proprio per festeggiare nel migliore dei modi il ventennale del Centro Diurno ‘Sirio’ che l'Amministrazione comunale villanovese, in collaborazione con il Consorzio Servizi Socio-assistenziali del Monregalese (CSSM), ha deciso di chiamare un'artista di fama mondiale: la danzatrice, scrittrice e pittrice Simona Atzori, sarà in scena al Palazzetto dello Sport ‘Vincenzo Tomatis’ nella serata di sabato 18 novembre 2017. “Le braccia di Simona sono rimaste in cielo, e nessuno ha fatto tragedie”: così Candido Cannavò, scrittore e storico direttore de ‘La Gazzetta dello Sport’, l’ha descritta nel libro intitolato ‘E li chiamano disabili’. Milanese, anche se il cognome rivela le origini sarde dei genitori, Simona è nata con un handicap fisico grave, che tuttavia non le ha impedito di affrontare la vita con entusiasmo ed un’incrollabile forza di volontà. Negli anni si è fatta ammirare in tante prestigiose occasioni: dall’inaugurazione delle Paralimpiadi invernali di Torino nel 2006 sino alle numerose apparizioni televisive. La consacrazione al grande pubblico è avvenuta, poi, sul palco del teatro ‘Ariston’ quando, nel febbraio 2012, danzando su una coreografia di Daniel Ezralow, aprì la seconda serata del festival di Sanremo, raccogliendo l’invito del direttore artistico e conduttore del festival, Gianni Morandi. «L'incredibile successo dello spettacolo di aprile - spiega Michelangelo Turco, sindaco di Villanova Mondovì - con il tutto esaurito al teatro ‘Garelli’ in occasione dei ‘Dialoghi Eula’, ci ha immediatamente spinti ad un bis entusiasmante. Al Palasport ‘Vincenzo Tomatis’ festeggeremo il primo storico traguardo del Centro ‘Sirio’ con un'artista favolosa, in grado di emozionare con una performance ricca di significati: testimonial ideale di tutti i ragazzi che quotidianamente ricevono le attenzioni degli operatori del centro villanovese, punto di riferimento per tutte le vallate monregalesi». 

«Siamo felici che l’Amministrazione comunale abbia voluto festeggiare insieme a noi questo speciale compleanno - dichiara Giuseppe Boasso, presidente del CSSM - e desidero ringraziare tutti coloro che, a diverso titolo, hanno collaborato all’organizzazione di questo importante evento. Un grazie particolare va ai ragazzi e agli operatori del Centro ‘Sirio’, che ogni giorno condividono gioie e difficoltà con coraggio ed entusiasmo». L'artista milanese sarà ospite del Centro ‘Sirio’ nel pomeriggio di sabato 18 novembre, alle ore 16, per l'inaugurazione della Mostra fotografica dedicata proprio ai ragazzi che animano quotidianamente la struttura villanovese. In serata, lo spettacolo al Palasport ‘Vincenzo Tomatis’: alle ore 20.30 apertura affidata ai ragazzi del Centro 'Sirio' accompagnati dalla Corale Villanovese, diretta per l’occasione da Marco Forgione; a seguire ‘Cosa ti manca per essere felice’, spettacolo di danza e incontro motivazionale con Simona Atzori. Aperta la prevendita dei biglietti per l'atteso spettacolo: tagliandi disponibili presso Albergo della Ceramica (via XX Settembre 2, Villanova Mondovì), CSSM (Corso Statuto 13, Mondovì), Immobiliare Mansuino (Via Lorenzo Eula 6, Villanova Mondovì). Ingresso 10,00 Euro. 

Simona Atzori, 42 anni, è nota al grande pubblico per essere una ballerina ed una pittrice straordinaria, nel vero senso della parola. Nata con un grande handicap fisico, ha saputo, nonostante ciò, eccellere in campo artistico dedicando tutte le sue energie alla pittura e alla danza, discipline nelle quali il suo talento eccelle in modo oggettivo. Si avvicina alla pittura fin da piccola, all'età di quattro anni, e prosegue il suo percorso come autodidatta. Nel 1983, a nove anni, entra a far parte della VDMFK (Vereinigung der Mund - und Fussmalenden Künstler in aller Welt, e. V. - Associazione mondiale di artisti che dipingono con bocca o piedi). Nel 2001 consegue la laurea in ‘arti visuali’ presso la University of Western Ontario, in Canada. Oltre all'Italia, i suoi dipinti trovano spazio nelle gallerie di tutto il mondo, dalla Svizzera all'Austria, dal Portogallo alla Cina. Dal 2008 una sua mostra permanente è presente nella città di London, in Ontario (Canada). Inizia a danzare all'età di sei anni, fino ad arrivare nel 2000 ad esibirsi in un luogo unico, che prima di allora non aveva mai visto al suo interno un'attività artistica di questo tipo, una Chiesa: Simona è in questo contesto Ambasciatrice per la Danza del Grande Giubileo. In occasione delle Paralimpiadi invernali del 2006 che si svolgono a Torino, viene invitata a danzare nella cerimonia di apertura. Nel 2002 viene istituito il premio d'arte che porta il suo nome. Tale premio è stato conferito negli anni a diversi nomi noti della danza, tra i quali Carla Fracci e Roberto Bolle. Nel 2005 il giornalista Candido Cannavò, ex direttore de ‘La Gazzetta dello Sport’, pubblica il libro ‘E li chiamano disabili’. Nel libro vengono narrate sedici storie di uomini e donne che hanno avuto il coraggio della non-rassegnazione; tra queste c'è anche Simona Atzori. Una bellissima immagine che la ritrae mentre danza nella penombra, viene scelta come copertina. Nel 2011 esce il suo libro ‘Cosa ti manca per essere felice?’. Nel dicembre 2012, Simona è stata insignita dell’onorificenza di Cavaliere della Repubblica Italiana dal presidente Giorgio Napolitano.

Stampa Email

Il Territorio di Villanova Mondovì

 

COORDINATE: 44° 21’0’’ N / I 7° 46’0’’ E
ALTITUDINE: 526 m.sl.m. (min.430 – max 881)
SUPERFICIE: 28.390 Km2
ABITANTI: 5.891 (anno 2014)
FRAZIONI COMUNALI: Bongiovanni, Branzola, Eula, Garavagna, Madonna del Pasco, Roracco, San Grato