Italian Arabic Bulgarian Chinese (Simplified) Dutch English French German Portuguese Romanian Spanish Turkish

contatti

Dati-del-Comune

News

Iscriviti

BEE, vetrina piemontese delle produzioni ovicaprine

Dimensione caratteri

Appena una settimana ed il Comune di Villanova Mondovì (CN) tornerà protagonista con 'BEE - pensieri, parole e formaggi', la storica manifestazione interamente dedicata alle produzioni d'alta quota e, in particolare, al mondo ovicaprino. La rivisitazione in chiave moderna dell'evento nasce, infatti, dalla tradizionale rassegna ovicaprina, con esposizione di oltre cento capi, che giunge nel 2016 alla 17ª edizione, sempre e rigorosamente nella cornice di piazza della Rimembranza.

Tante le novità, a partire dalla logistica dell'intera manifestazione: l'antica fiera mercatale di Santa Caterina si svolgerà infatti in corso Marconi, quale introduzione agli espositori e produttori di Maturando e del Mercato del Gusto che troveranno spazio in via Roma ed in via XX Settembre, sino a piazza della Rimembranza con la rassegna ovicaprina e le numerose proposte di Mangiare in Piazza (dalla porchetta ai salumi, dalla piadina piemontese all’hamburgher di fassone, dalla pasta fresca con i ravioli frabosani in prima fila alla polenta ottofile, dalla trippa villanovese alla farinata, dal kebab di pecora al fritto misto di pesce, sino ai dolci di vario genere, accompagnati dalle selezioni di birre “C'è Fermento”, dalla birra villanovese “Alabuna” e dai vini della guida “Vinibuoni d’Italia”). «Accogliamo con entusiasmo la quarta edizione di BEE - dichiara Michele Pianetta, assessore al Turismo ed alle Manifestazioni del Comune di Villanova Mondovì - che si conferma l’evento più importante del nostro territorio e che, anche quest’anno, saprà richiamare turisti e visitatori. Un grazie ai tanti partner della manifestazione: la Regione Piemonte, la Fondazione Crc, l’Atl del Cuneese, l’Associazione Regionale Allevatori Piemonte e la Coldiretti. Ed un ringraziamento doppio alle tante associazioni ed ai tanti volontari che collaborano per la buona riuscita di BEE, a partire dalla Condotta Slow Food del Monregalese e dalla Confraternita della Trippa e della Rustìa di Villanova». Entrando nel dettaglio del programma della manifestazione, avviato con successo sabato scorso con il concerto della Corale Villanovese e della Filarmonica Villanovese, occorre iniziare dalla serata di mercoledì 16 novembre quando, alle ore 21 presso il salone parrocchiale “Mons. Pozzi” dell'oratorio di San Lorenzo, la compagnia teatrale La Racconteria proporrà lo spettacolo “Leggere Dante leggero”. Giovedì 17 novembre, alle ore 10.30, la Condotta Slow Food del Monregalese, partner di tutta la manifestazione, proporrà il consueto laboratorio ludico-didattico dedicato ai mieli di alta montagna: il produttore Nicaele Turco farà conoscere ai bimbi della scuola materna “Orsi” e delle scuole materne di Branzola e Madonna del Pasco il meraviglioso ed indispensabile lavoro delle api nel nostro ecosistema. In serata, invece, cena d'apertura “Il Monregalese a Tavola” presso il ristorante Cristallo dell’hotel Villa Cinzia , con l’organizzazione della Confraternita della Trippa e della Rustìa, altro partner-chiave di BEE, ed il fondamentale supporto dell’Istituto Alberghiero “Giolitti-Bellisario” di Mondovì; info e prenotazioni ai numeri di telefono 0174.699499 e 338.1166228. Il calendario degli eventi di “Aspettando... BEE” terminerà con il concerto del coro “Convivium Vocale” che andrà in scena sabato 19 novembre, alle ore 20.30, nell'antica chiesa di Santa Caterina.Domenica 20 novembre, a partire dalle 8,30, semplicemente 'BEE'. La giornata si aprirà, alle ore 9, con la colazione letteraria dove si presenterà il nuovo libro di Slow Food Editore dal titolo “Pizza, una grande tradizione italiana”. Nel testo si trovano i consigli per scegliere gli ingredienti di base di questa eccellenza italiana e per combinarli in modo da ottenere l’alchimia perfetta, unitamente ai prodotti di eccellenza per il condimento e la farcitura. All'incontro, guidato da Eric Vassallo, responsabile della didattica di Eataly Torino, prenderanno parte maestri fornai del Monregalese e non solo che proporranno in degustazione una 'loro' versione di pizza con ingredienti legati al territorio. Non mancherà l'elemento di tradizione: la colazione dei nostri nonni, in collaborazione con i Ragazzi di Bagnasco, costituita da castagne della Comunità del Cibo dei “Custodi dei Castagneti” della Valle Mongia, latte di capra e biscotti con farina di castagne del “Bottegone” di Viola.

Alle ore 11 il curioso Laboratorio del Gusto dove i formaggi incontreranno le birre: tre prodotti d'eccellenza ovicaprina, tutti presidi Slow Food (Tuma 'd fe delle Langhe, Toma di capra e Robiola di Roccaverano), verranno abbinati ad altrettante birre artigianali della selezione di 'C’è Fermento'. Un gioco sensoriale di abbinamenti che funzionano e non. Tra gli appuntamenti di BEE, anche 'La Tua Rosa': presso i giardini di corso Marconi, alle ore 12, verranno inaugurati i 'Nuovi fiori di Villanova', dedicati ai neonati dell’anno 2015, che riceveranno il benvenuto dell’Amministrazione comunale. Il pranzo di BEE avrà, oltre alle innumerevoli proposte di Mangiare in Piazza, anche i piatti firmati dallo chef Massimiliano Torterolo (“Locanda dell'Angelo” di Millesimo, una Stella Michelin). Uno show culinario che unirà le terre di Piemonte e Liguria in un mix di profumi e sapori che esalteranno le produzioni a chilometro zero, abbinate ai ‘Vinibuoni d'Italia’, proposti grazie alla collaborazione con “WineAround”.

Nel pomeriggio, alle ore 14.30, sempre nella struttura riscaldata di piazza della Rimembranza, spazio al laboratorio creativo “Realizza il tuo BEE portapenne”, per bambini dai 6 ai 10 anni, in collaborazione con l’associazione “La Coccinella e il Gufo”. In contemporanea, con inizio alle ore 15, un nuovo appuntamento firmato dalla Condotta Slow Food Monregalese: «Abbiamo deciso di proporre l'incontro dal titolo “Razze animali da latte, meglio se autoctone” - afferma Andrea Blangetti, fiduciario della locale Condotta di Slow Food - perché riteniamo che valorizzare un territorio significhi tutelare gli allevatori, i produttori e la biodiversità delle razze animali che costituiscono una risorsa essenziale per soddisfare un bisogno primario della specie umana: l'alimentazione. 'BEE' deve andare in questa direzione nei prossimi anni». Interverranno Sergio Capaldo, veterinario e ideatore dell’Associazione La Granda, e Bartolomeo Bovetti, Associazione Regionale Allevatori Piemonte, moderati da Eric Vassallo, con i contributi iniziali dei sindaci di Villanova Mondovì, Michelangelo Turco, e di Roaschia, Bruno Viale. L'attesa giornata di BEE terminerà con la merenda sinoira che accompagnerà lo spettacolo dei Trelilu: caldarroste della Comunità del Cibo dei “Custodi dei Castagneti” della Valle Mongia, paste di meliga del Monregalese (presidio Slow Food) servite con lo zabaione, torta di castagne di Frabosa Sottana e vin brulè. Nella serata di martedì 22 novembre, l'epilogo dell'edizione 2016 di BEE: grande cena di chiusura, presso l’Osteria d’Italia Slow Food “Cavallo Rosso” di Villanova Mondovì, con cinque piatti preparati dallo chef Silvio Fenoglio accompagnati da altrettanti grandi vini rossi del Piemonte. Dal Dolcetto Sorì dij But 2015 (Anna Maria Abbona) al Roero Torretta 2013 (Marco Porello), sino al Barbaresco Camp Gros Riserva 2015 (Marchesi Di Gresy) ed al Barolo Bricco delle Viole 2012 (G.D. Vajra) e, dulcis in fundo, al Moscato d'Asti La Caliera 2016 (Borgo Maragliano). Durante la serata verrà presentata la nuova guida “Slow Wine 2017”, con la straordinaria presenza dei produttori dei vini in mescita; info e prenotazioni al numero di telefono 0174.597611.

Ecco nel dettaglio il programma di Bee, pensieri, parole, formaggi:

Aspettando BEE 12-19 novembre 2016

mercoledì 16 ore 21 Spettacolo musicale Leggere Dante leggero con “La Racconteria” oratorio di San Lorenzo - salone parrocchiale Mons. Pozzi

giovedì 17 ore 10.30 Laboratorio ludico/didattico Slow Food Latte e miele scuola materna Orsi

ore 20 Cena di apertura IL MONREGALESE A TAVOLA (prenotazioni 0174.699499 - 338.1166228) ristorante Cristallo - hotel Villa Cinzia

sabato 19 ore 20.30 Concerto coro “Convivium Vocale” antica chiesa di Santa Caterina

BEE domenica 20 novembre 2016

ore 8.30 17ª rassegna della pecora frabosana-roaschina e delle razze ovicaprine locali piazza della Rimembranza

Fiera mercatale di Santa Caterina corso Marconi

Mercato del Gusto Slow Food A spasso eccellenze via Roma, via XX Settembre

Maturando: Quando la natura diventa dolce via Roma, via XX Settembre

ore 9 Colazione letteraria Come si dice “pizza” struttura coperta piazza della Rimembranza

ore 10 Inaugurazione BEE piazza della Rimembranza

ore 11 Laboratorio del Gusto Slow Food I formaggi incontrano le birre (per prenotazioni: 339.1231655, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) struttura coperta piazza della Rimembranza

dalle ore 11 Mangiare in Piazza incontra C’è Fermento e WineAround struttura coperta piazza della Rimembranza

ore 12 La Tua Rosa I nuovi fiori di Villanova giardini pubblici corso Marconi

ore 12.30 Show culinario La cucina di Massimiliano Torterolo (Stella Michelin) (in collaborazione con Vinibuoni d'Italia, a cura di Feel&Win) struttura coperta piazza della Rimembranza

ore 14.30 Laboratorio creativo Realizza il tuo BEE portapenne (in collaborazione con l’associazione La Coccinella e il Gufo) struttura coperta piazza della Rimembranza

ore 15 Incontro Razze animali da latte, meglio se autoctone struttura coperta piazza della Rimembranza

ore 17 Merenda sinoira La musica dei Trelilu teatro civico “Garelli”

In coda a BEE 22 novembre 2016 

martedì 22 novembre ore 20 Cena di chiusura “A cena con Slow Wine”  (per prenotazioni: 0174.597611) osteria Cavallo Rosso

StampaEmail

Il Territorio di Villanova Mondovì

 

COORDINATE: 44° 21’0’’ N / I 7° 46’0’’ E
ALTITUDINE: 526 m.sl.m. (min.430 – max 881)
SUPERFICIE: 28.390 Km2
ABITANTI: 5.891 (anno 2014)
FRAZIONI COMUNALI: Bongiovanni, Branzola, Eula, Garavagna, Madonna del Pasco, Roracco, San Grato