Italian Arabic Bulgarian Chinese (Simplified) Dutch English French German Portuguese Romanian Spanish Turkish

contatti

Dati-del-Comune

News

Iscriviti

Villanova rende omaggio allo scultore Bassani

Dimensione caratteri

20142306museo bassani2Fervono i lavori per l’allestimento del museo “Bassani”, in dirittura d’arrivo nel borgo medievale di Villavecchia.

In questi giorni, la Giunta comunale e l’associazione “San Sebastiano”, cui sarà affidata la gestione del museo, hanno definito la collocazione delle grandi sculture donate dalla famiglia, per le quali sarà necessario realizzare appositi basamenti per la sistemazione definitiva. L’inaugurazione è prevista per domenica 10 agosto, nell'imminenza dell'apertura, giovedì 14 agosto, della mostra dell’antiquariato che si svolgerà nell’antica parrocchiale.

«Il percorso artistico inizierà dal muro di cinta del Rivellino - ha spiegato il Sindaco Michelangelo Turco - e proseguirà lungo via Bessone, nella stradina intitolata a Madre Margherita e madre Carla, nel giardinetto dedicato all’arciprete don Servetti e nella piccola confraternita posta sulla piazza di Santa Caterina a lato della Confraternita di Santa Croce.

All’esterno saranno posizionate le opere di grandi dimensioni, mentre nella navata destra dell’antica ex parrocchiale, saranno collocate le opere di carattere religioso. In un secondo momento, verranno esposte altre opere nei locali al secondo piano dell’ex casa canonica».

Fernando Bassani, nato a Torino nel 1920 e trasferitosi a Villanova nel 1995 (dove ha concluso la sua esistenza nel 2011), è annoverato tra i grandi artisti contemporanei di fama nazionale, che hanno saputo raggiungere livelli di assoluta eccellenza, apprezzati dalla critica e stimati dal grande pubblico.  Uno spirito indomito del Piemonte, come è stato definitio, schivo ed estraneo alla mondanità. Ha vissuto per molti anni a San Mauro Torinese, dove, sono nati gli ormai famosi "Mondi di Bassani": sculture a tema “ambientale” con cui l’artista esprimeva la sua critica verso il pianeta sovraccarico di costruzioni e industrie, spaccato dall’energia nucleare, aggredito dagli agglomerati urbani e dall’inquinamento. Famosissime le sue “Sindoni”, bassorilievi che riproducevano il volto di Cristo, una di queste donata a papa Giovanni Paolo II.

Stampa Email

Il Territorio di Villanova Mondovì

 

COORDINATE: 44° 21’0’’ N / I 7° 46’0’’ E
ALTITUDINE: 526 m.sl.m. (min.430 – max 881)
SUPERFICIE: 28.390 Km2
ABITANTI: 5.891 (anno 2014)
FRAZIONI COMUNALI: Bongiovanni, Branzola, Eula, Garavagna, Madonna del Pasco, Roracco, San Grato